Seleziona una pagina

La digitalizzazione ha travolto il mondo come una tempesta improvvisa, allontanati da noi come se non potessimo mai più salutarci con una stretta di mano o stringerci in un abbraccio. Eppure se osserviamo con gli occhi dell’innovazione questo momento storico, ci rendiamo conto che forse la pandemia ci ha allontanati e avvicinati allo stesso tempo.

Oggi la comunicazione e le nuove tecnologie ci permettono di costruire dei rapporti digitali solidi che si insinuano tra le crepe di una società in preda al cambiamento e che possono colmare il senso di vuoto portato dall’impossibilità di coltivare i rapporti umani o il senso di distacco trasferito da una mascherina sempre sul volto, quasi a nascondere i sorrisi.

Noi di G-Health ci impegniamo ogni giorno per accompagnare le organizzazioni sanitarie in questo periodo di profondo cambiamento in cui la domanda è “voglio essere un operatore sanitario o voglio rappresentare un riferimento sanitario del mio territorio?”. La differenza è sottile ma sostanziale.

Sul filo sottile che divide questi due mondi operano i nostri sarti digitali, impegnati ogni giorno a parlare e confrontarsi con Operatori Sanitari come Farmacisti, Odontoiatri e Medici per cercare di far comprendere che oggi è il momento di ritornare ad occupare quel ruolo di riferimento territoriale proprio di queste categorie. La sanità parla di benessere e di qualità della vita e i cittadini oggi sono alla continua ricerca di suggerimenti che possano supportarli nella costruzione di questo percorso valoriale.

La tecnologia digitale e la costruzione di progetti di Digital Innovation personalizzati sono l’inizio di un percorso che porta le organizzazioni sanitarie ad avere maggiore consapevolezza dei propri pazienti, a monitorare i loro comportamenti e i loro desideri per riuscire a farli sentire protetti e vicini a riferimenti sanitari solidi e sempre disponibili.

Ancora una volta la sfida nella sfida! Il primo approccio di tutti i consulenti del progetto G-Health è quello di ascoltare gli operatori sanitari sensibili a questo cambiamento e costruire dei progetti personalizzati che possano far immaginare un futuro diverso in cui la tecnologia digitale può allo stesso tempo essere un valido partner organizzativo e un efficiente canale di comunicazione che offre la percezione di una sanità sempre presente.

La redazione G-Health